Il Territorio

Un po’ di geografia
Il territorio comunale di Popoli fa parte della Comunità montana della Maiella e del Morrone ed é posizionato tra il basso corso dell'Aterno a nord-ovest ed il massiccio della Maiella a sud-est.
All'interno del territorio comunale rientrano le Gole di Popoli, che raccordano la bassa valle dell'Aterno in provincia dell'Aquila con la provincia di Pescara, e sono attraversate dalla Strada Statale 17 dell'Appennino Abruzzese ed Apulo-Sannitico.
Ad ovest il territorio del Comune confina con la Valle Peligna.
A partire dal territorio di Popoli il fiume Aterno prende il nome di Pescara.

Un po’ di storia
Nell'800 d.C. Popoli è menzionata come l'antico borgo di Pagus Fabianus.
Nel 1269 Carlo I d'Angiò diede Popoli come feudo ai Cantelmo, che lo tennero con il titolo ducale fino al 1749.
Popoli era un tempo chiamata “la chiave dei tre Abruzzi”, in quanto tappa obbligatoria tra il litorale e le zone interne, fra Firenze e Napoli, fra Roma, Bussi e la val Pescara fino al secondo dopoguerra.
Popoli era la più grande fortezza dei domini dei Cantelmo in Abruzzo, posta a guardia delle valli dell'Aterno, del Sagittario e del Pescara.
Il feudo passò poi ai Principi di Montemiletto (Leonardo di Tocco) fino al 1806, quando nel Regno di Napoli venne abolita la feudalità.
Durante la seconda guerra mondiale Popoli fu bombardata due volte dalla Royal Air Force: il 20 gennaio 1944 fu distrutto il ponte sul fiume Pescara sulla strada Roma-Pescara, poi il 22 marzo dello stesso anno fu pesantemente colpito il centro cittadino e molti abitanti furono uccisi.

Onorificenze
In memoria di quei tragici fatti ed in riconoscimento del comportamento della cittadinanza tutta, nel 2003 la Presidenza della Repubblica conferì a Popoli la Medaglia d'Argento al Merito Civile.

    Monumenti e luoghi d'interesse
  • Taverna Ducale (XIV secolo)
  • Chiesa di San Francesco (XV secolo)
  • Chiesa dei Santi Lorenzo e Biagio (XVI secolo)
  • Chiesa della Santissima Trinità (XVI secolo)
  • Castello ducale Cantelmo
  • Riserva naturale Sorgenti del Pescara